Ventilazione depolverazione

La direttiva ATEX considera il punto per garantire la libera circolazione dei prodotti che sono circondati dalle disposizioni di questo documento all'interno dell'Unione europea. Inoltre, mira a minimizzare e ad eliminare con precisione il rischio di utilizzare dispositivi o metodi di protezione in aree a rischio di esplosione, e quali strutture o piani non sono adatti a questo.

La direttiva stabilisce i requisiti essenziali di atex nell'ambito della protezione della sicurezza e della salute nelle zone a rischio di esplosione. Queste osservazioni si riferiscono in primo luogo a potenziali fonti che possono essere innescate in prossimità di aree a rischio di esplosione. Si ottiene allo stesso tempo per i sistemi di protezione che si costruiscono automaticamente durante l'esplosione. Il compito di questi stili protettivi è principalmente per le persone come il più grande arresto dell'esplosione, o per limitare i risultati della sua distribuzione. I requisiti Atex sono allo stesso tempo diretti alle apparecchiature di sicurezza. Tale apparecchiatura alla fine porta il funzionamento sicuro di dispositivi e sistemi di protezione indipendenti, che si considerano a distanze a rischio di questa esplosione. I requisiti Atex allo stesso tempo tengono conto di parti e componenti che non sono in grado di eseguire funzioni indipendenti. Sono sempre importanti prima di tutto perché agiscono sulla sicurezza di essere sia dispositivi che metodi protettivi.Solo i prodotti che sono coperti dai requisiti della Direttiva Nuovo Approccio e che queste persone vogliono prima di tutto possono essere commercializzati sulla base dell'intera Unione Europea.Le disposizioni della direttiva ATEX si applicano a prodotti completamente nuovi che sono commercializzati per la prima volta. Si tratta anche di quelli costruiti sulla base dell'Unione europea, così come quelli che vengono importati nell'Unione europea.La direttiva ATEX include:- nuovi prodotti scritti nell'UE,- prodotti "come nuovi",- prodotti nuovi o usati importati dall'esterno dell'Unione europea,- Anche i prodotti alla moda "come nuovi" etichettati da una donna che non è un produttore naturale.