Scelta del campo di studio

Le traduzioni, senza senso per il loro tipo, richiedono indubbiamente un'eccellente conoscenza di una lingua straniera insieme al suo contesto culturale. Ci sono sempre traduzioni che vanno in quelle normalmente stressanti, meno severe, che richiedono all'interprete il coinvolgimento del cento per cento di se stesse e che comportano anche un alto stress. Di quali traduzioni stiamo parlando? Ci sono interpretazioni consecutive.

Cos'è?

L'interpretazione consecutiva appartiene ai gruppi di interpretariato. Questo fatto richiede la straordinaria forza del traduttore per lo stress. Queste traduzioni contano sui parlanti che parlano prima, e se lui tace, il traduttore dà al pubblico questo unico principio, ma ora viene tradotto nella lingua di arrivo. Naturalmente, l'oratore è perfettamente consapevole dell'ultima situazione, che devono esserci pause adeguate, a seconda che il traduttore abbia informazioni disponibili e tra loro traduca, o ascolti solo, e, a causa di ciò che ricorda, comunica il contenuto superiore.

Queste traduzioni sono facili?

Non sono facili con onestà, anche se il pensiero tradotto è chiaro, non specialista. Nel genere contemporaneo delle traduzioni, si deve tener conto del fatto che il traduttore deve essere in grado di padroneggiare perfettamente la lingua. Non è a disposizione di un dizionario, come i suoi colleghi che vivono in un'impresa e insegnano alcuni documenti. Non c'è neanche il tempo per pensarci. La traduzione vuole essere fatta qui e ora. Sfortunatamente, entro un periodo concordato di 24 o 48 ore. Ma solo in tempo reale davanti agli ascoltatori. E il traduttore deve essere non solo una persona che conosce perfettamente la lingua, ma anche una persona autoregoluta che è resistente allo stress e non ha niente da ascoltare.

L'interpretazione consecutiva è difficile. Ma ci sono anche persone che hanno perfettamente compreso l'arte di una tale traduzione. In Polonia, abbiamo indubbiamente molti grandi traduttori che lavorano al massimo livello con compiti semplici. Li incontriamo in un modo diverso di riunioni di lavoro, conferenze stampa o trattative.