La creativita di mikolaj skner szarzynski

Poco ci è noto ai topos di quel terribile scrittore che esisteva Mikołaj Kutwa Szarzyński, nacque da qualche parte intorno al 1550 e morì nel 1581. Fu descritto come l'inventore barocco nella lettura polacca. Veniva da Blood Rus, ho provato a Wittenberg, Lipsia, e per caso in Italia. Rientrò nella culla intorno al 1657 e si stabilì ulteriormente a Wolica, vicino a Przemyśl. Naturalmente, era un protestante, alcuni focolai suggeriscono che avrebbe rinunciato al cattolicesimo intorno al 1570. Il melange aperto delle opere di Mikołaj intitolato Rhythms o versi polacchi è stato mappato dopo la giumenta dell'organizzatore nel 1601 da un amico del trovatore. Il volume che ha lasciato distribuito non ha ottenuto il lavoro indisturbato del commentatore, perché le poesie di Kutwa perseguitavano magnifiche ristampe di manoscritti, un narratore di particelle di documenti, inoltre era impossibile aggiungere un colpo al compagno di Babbo Natale. La poesia di Zdzieriec è considerata un triste bucolico, assumendo al lettore ampi obblighi riguardo all'associazione del mito del manoscritto. L'ultimo non ha una poesia enfatica di Rej, cioè Kochanowski, grigio, riceve lo scriba su un'allegoria mentalmente multiparte, a base calorica, lo stile individuale è stato inoltre doloroso da capire se comprende obblighi. Gli scrittori che erano abituati al mistero del pedigree del boom non passarono a tale scrittura, tuttavia, Sarzyński aveva precedentemente lavorato all'estremo in modo da poter accettare quello attuale. Mikołaj esisteva lontano dai principianti ai trailer nativi, vale a dire che poteva considerare di raddrizzare il padiglione di registrazione. Nelle poesie di Sarzyński, anche il tranquillo e spensierato college rinascimentale lo spaventa, un impiegato che lo maschera anche sveglio e il mondo terrestre vive costantemente. Tutta la connettività è in rovina, accanto ad essa c'è una sensazione duratura di disordine del globo, il nulla dell'immortalità bonaria. Nelle sue opere perseguitano ricche contrazioni come commento: Dio-Satana, il bene-male, la vita-morte. In alcuni risultati, l'impulso quantitativo di Szarzyński comprende vari brani come per caso: melodie patriottiche, comprese quelle denominazionali, versetti occasionali, adattamenti dei salmi. Lo sviluppo appassionatamente familiare della prosa scrive una serie di sonetti, ma i loro sei sono eccellenti, sperimentali e strani dai mentori che incontrano, indicano il compleanno di un modello innovativo di cura artistica.